Veleggiando verso Skull Island!

Breve estratto “Mare Insanguinato
– Capitolo 5-

 

[…]

Nel preciso istante in cui Spyke Tenaglia impartiva l’ordine di fare fuoco con i cannoni, il Pirata sull’Albero Maestro gridò con quanto più fiato avesse in gola per farsi udire da lui.0001

“Capitano gli uomini della Marina hanno issato bandiera bianca.”
Spyke Tenaglia sorrise sistemandosi un elegante copricapo nero sulla testa.
“Poco importa mozzo”, si leccò le labbra eccitato preparandosi al bagno di sangue che da lì a poco sarebbe incominciato.
“Aspettate!”
Disse ancora lui assumendosi tutti i rischi di quell’obiezione. “Non è solo questo, c’è un uomo a poppa che non la smette un solo secondo di fare dei cenni nell’aria con le braccia e…”, improvvisamente spalancò la bocca. “Un momento… ma quello lì non è forse Secco Jones?!”
“Ne sei davvero sicuro?” Chiese all’improvviso Jacob che aveva ascoltato ogni cosa.
“Non sicurissimo, ma abbastanza sicuro da consigliarvi di attendere a fare fuoco!”
Spyke Tenaglia si grattò il mento pensieroso.
“Secco Jones su una delle navi della Marina Militare?” Sputò a terra. “Qui c’è qualcosa che non mi torna” e senza dire un’altra parola scese sottocoperta.
“Uomini abbandonate le vostre postazioni di combattimento e preparatevi ad agganciare quella nave: c’è stato un piccolo cambio di programma!” Esclamò Jacob prendendo in pugno la situazione.
Lentamente la Black Victory iniziò ad agganciare l’Aragosta Rossa e per tutto il tempo gli uomini della Marina fissarono i pirati con un espressione sul volto a metà tra il severo e la paura, tenendosi pronti ad ogni eventualità.
La tensione si poteva tagliare con il coltello per quanto fosse affilata e al contempo regnava un silenzio tombale nel quale si riusciva ad udire perfettamente lo scosciare severo delle onde del mare13177455_849715278467369_3283315617263891537_n
Il Capitano Ray era teso come una corda di violino e attendeva nervosamente il momento in cui quei pirati avessero messo piede sulla sua adorata nave.
Non sapeva con certezza cosa sarebbe avvenuto, né tanto meno riusciva ad immaginarlo, ma ci avrebbe pensato quando fosse giunto il momento di farlo.
Era scosso, molto scosso: nella sua intera vita dedicata alla Marina Militare, mai gli era capitato di dover stringere alleanze così pericolose, come mai gli era capitato di arrivare a disobbedire agli ordini dei suoi superiori, uno fra tutti Lycorn.
Si augurò solamente che tutto filasse liscio e che alla fine di tutta quella brutta storia, avrebbe potuto brindare con il sangue dei suoi nemici nel calice dell’immortalità.
[…]
-Robert King-

1 ‘ Paragrafo Gratuito

Ebook

Cartaceo

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...